Programmate oltre 150 assunzioni come operai per la realizzazione del 3°Valico come inviare cv

Riportiamo  tutte le informazioni e cosa sapere sulle prossime assunzioni Terzo Valico




Si prevede la creazione di ben 150 posti di lavoro per operai, tecnici ed altri profili entro il 2017, per lavorare alla costruzione della nuova rete ferroviaria ad alta velocità.







A dare annuncio è il quotidiano Repubblica, nell'edizione di Torino, che,  fa il punto sulle assunzioni nei cantieri per la costruzione del terzo Valico che saranno effettuate in Piemonte. Il Cociv, consorzio incaricato della realizzazione del progetto ferroviario, ha concluso, infatti, un accordo preliminare con le organizzazioni sindacali e la Regione Piemonte, che dovrebbe essere ufficializzato il prossimo 18 luglio, con il quale si impegna a creare 150 posti di lavoro entro il 2017.

Infatti, si procederà ad assunzioni per operai, tecnici ed altre figure, che saranno selezionati tra la manodopera locale, con precedenza per gli abitanti di Alessandria. Le assunzioni saranno programmate in più fasi e i primi 25 posti di lavoro saranno coperti entro settembre, mentre delle restanti assunzioni 75 saranno effettuate entro gennaio 2017, e 50 entro la fine del prossimo anno. E non saranno solo queste le opportunità di lavoro create dal terzo valico, in quanto si prevede che altre 1550 possibilità di impiego saranno generate dall’indotto, tra appalti e subappalti.

FIGURE RICHIESTE
Le opportunità di lavoro Terzo Valico saranno rivolte, prevalentemente, ad operai, tecnici, edili e addetti ai servizi, che dovranno lavorare nei cantieri. Particolare attenzione sarà riservata ai disoccupati, residenti nella provincia di Alessandria, che avranno la priorità.

IL PROGETTO
Il Terzo Valico è una nuova linea ferroviaria ad alta capacità veloce, che si inserisce nel Corridoio Reno – Alpi, uno dei corridoi principali della rete strategica transeuropea di trasporto (TEN­T core network).

 Nato nel 2012, progetto ha lo scopo di trasferire quote consistenti di traffico merci dalla strada alla rotaia, per privilegiare modalità di trasporto ecosostenibili, in linea con quanto raccomandato dall’Unione Europea, determinando un maggiore rispetto dell’ambiente e della sicurezza, e portando effetti positivi anche per il sociale. I lavori di costruzione del Terzo Valico dei Giovi dovrebbero concludersi entro il 2021 e riguardano un tracciato di ben 53 km di lunghezza, di cui 37 di gallerie, che si sviluppa tra Liguria e Piemonte.



COME CANDIDARSI

Per reclutare il personale per le assunzioni Terzo Valico previste si farà ricorso alla collaborazione con i Centri per l’Impiego regionali, ma, al momento, non sono ancora note le modalità che saranno adottate per le selezioni. Gli interessati alle opportunità di lavoro create dal Terzo Valico dovranno attendere l’ufficializzazione dell’accordo per il piano occupazionale e l’apertura della campagna di recruiting. Potete  monitorare la seguente pagina web  seleziona e invia cv