800 Posti a tempo Indeterminato come Cancellieri anche con Diploma

Il Ministero della Giustizia ha pubblicato il bando di concorso pubblico per l’assunzione a tempo indeterminato di 800 risorse nel personale amministrativo non dirigenziale. 



Sono 800 posti vacanti di organico presso gli uffici giudiziari. I profili saranno suddivisi per mansioni/dipartimenti e saranno inquadrati nei ruoli dell’amministrazione giudiziaria.

Entro il 22 dicembre  2016 potrà presentare domanda il concorso come  Cancellieri o  per organico per i servizi giudiziari. Il Ministero della Giustizia ha pubblicato il Decreto relativo alle procedure e ai criteri per il reclutamento. Le figure ricercate saranno assunte mediante contratto a tempo indeterminato.

Ecco tutte le informazioni e cosa sapere sul prossimo concorso Ministero della Giustizia in
uscita
E' stato programmato in seguito alla carenza di personale rilevata presso diversi Uffici Giudiziari italiani. Questa situazione, infatti, ne rallenta notevolmente il normale funzionamento e necessità di essere risolta.

Il progetto prevede, 800 assunzioni a tempo indeterminato per profili amministrativi. In particolare si tratta di posti di lavoro per Cancellieri, ovvero per i funzionari pubblici che esercitano attività amministrativa coadiuvando la magistratura italiana.

Nello specifico si occuperanno di svolgere  all’interno delle cancellerie istituite presso gli Uffici Giudiziari, ovvero Corte suprema, Corti d’appello, Tribunali e Uffici dei Giudici di Pace, funzioni amministrative.  Nello specifico, i posti di lavoro Ministero della Giustizia saranno . n. 800 posti da coprire mediante concorso pubblico, nel profilo professionale di Assistente giudiziario, Area funzionale II, fascia retributiva F2.

Titolo di studio necessario 

Il titolo di studio necessario per accedere al concorso è il Diploma di istruzione secondaria
di secondo grado di durata quinquennale o altro diploma considerato equipollente oppure un
titolo di studio superiore, come la Laurea. E’ garantita la pari opportunità tra uomini e
donne per l’accesso al lavoro.

Prova selettive : 

 Oltre alla valutazione dei titoli, infatti, saranno espletate varie prove d’esame, articolate come segue:

– eventuale prova preselettiva, mediante risoluzione di quesiti a risposta multipla,

– colloquio, che comprenderà anche una conversazione in una lingua straniera.

Riportiamo in modo generico quelle che dovrebbero essere le materie riportate del test a risposte multiple:

  1. ordinamento giudiziario;
  2. servizi di cancelleria;
  3. procedura civile;
  4. procedura penale;
  5. nozioni sul rapporto di pubblico impiego alle dipendenze della pubblica amministrazione;
  6. una lingua straniera (a scelta tra francese, inglese, spagnolo e tedesco);
  7. conoscenze informatiche.

Da tenere presente che le conoscenze informatiche si possono limitare all’utilizzo dei principali
programmi Microsoft: word, excel, ambiente windows, nonché la dimostrazione di saper effettuare
ricerche in internet con un qualsiasi motore di ricerca.

La prova in lingua straniera richiede un livello di conoscenza non particolarmente approfondito, è
quindi sufficiente il livello scolastico.

Si consigliano per lo studio dei libri che potete trovare nelle librerie specializzate:
  1. Luiso, Diritto processuale civile, Giuffrè;
  2. Tonini, manuale di procedura penale, Giuffrè,
  3. Izzo, Diritto processuale penale, Simone
  4. Simone Petralia. Compendio di ordinamento giudiziario. Nel diritto editore;
  5. Scarselli. Ordinamento giudiziario e forense. Giuffrè;
  6. Cutolo. Servizi di cancelleria. Simone.
  7. 800 Assistenti Giudiziari Autori Vari, 2016, Maggioli Editore;
  8. Kit concorso cancellieri, Maggioli Editore;
  9. Concorso funzionari di cancelleria, Edizioni Simone;
  10. Quiz per la preparazione al concorso per assistenti giudiziari, Prova preselettiva, nel diritto editore.
COME FARE DOMANDA

Le domande di partecipazione devono essere presentate, entro il 22 dicembre 2016, attraverso l’apposita procedura online, disponibile sul portale web del Ministero di Grazie e Giustizia concorsi.Seleziona e invia la domanda